«Archivio Multimediale degli Attori Italiani», Firenze, Firenze  University Press, 2012.
eISBN: 978-88-6655-234-5
© Firenze University Press 2012

Attore > teatro
NomeEleonora
CognomeDuse
Data/luogo nascita03 ottobre 1858 Vigevano (Pavia)
Data/luogo morte21 aprile 1924 Pittsburgh (USA)
Nome/i d'arte
Altri nomi
  
AutoreFrancesca Simoncini (data inserimento: 17/06/2004; data aggiornamento: 30/11/2011))
Eleonora Duse
 

Sintesi | Biografia| Famiglia| Interpretazioni/Stile| Testo completo

 

Formazione

Il repertorio su cui si forma l'attrice-adolescente nella compagnia di famiglia comprende in buona parte melodrammi popolari, farse e tragedie, adattamenti di romanzi di successo o di libretti d'opera che la giovane recita con atteggiamento svogliato e indolente. La situazione non migliora quando Eleonora è scritturata, prima nella compagnia Benincasa (1874) e poi, morta la madre - 15 settembre 1875 - in quelle dirette da Icilio Brunetti e Luigi Pezzana (1875-1876) e da Ettore Dondini e Adolfo Drago (1877-1878). Affiorano anzi palesi incomprensioni: Pezzana sconsiglia alla giovane il mestiere di attrice e i direttori Dondini e Drago, dopo un clamoroso fiasco subito a Trieste, la sospendono per qualche tempo dalle recite.

Una prima svolta nella carriera artistica di Eleonora avviene nel 1878, quando è scritturata come Prima attrice giovane in una compagnia di buon livello, quella di Francesco Ciotti - Enrico Belli Blanes. Francesco Ciotti, pur non essendo un eccellente attore si era però distinto per l'introduzione di uno stile recitativo privo di concessioni all'enfasi ed è ricordato come uno dei primi capocomici ad aver svecchiato il repertorio eroico-sentimentale allora in voga per accogliere numerose novità. Eleonora si trova a recitare in un contesto più aperto e stimolante e sa trarne vantaggio. La critica inizia a notarla e a sottolineare le qualità di intelligenza e di presenza scenica della giovane attrice.

La linea di un apprendistato più libero e aperto a un più vasto repertorio viene approfondita e sostentata dalla scrittura, come Prima attrice giovane, nella compagnia del Teatro dei Fiorentini di Napoli (24 gennaio 1979) dove la Duse ha occasione di recitare con Giacinta Pezzana (Prima attrice) e Giovanni Emanuel (Primo attore) esponenti di spicco di una generazione teatrale che propugna l'adozione di stilemi recitativi più naturali e meno inclini al convenzionalismo. Propio grazie a Giacinta Pezzana, che cedette ad Eleonora la parte della protagonista in Teresa Raquin di Emile Zola scegliendo per sé quella della madre, Eleonora ottiene il suo primo grande successo personale (26 luglio 1879) acquistando sicurezza nei propri mezzi e fiducia nel proprio talento.

Ancora alla Pezzana, che assume quindi un ruolo particolarmente significativo per il destino e la formazione della 'prima' Duse, Eleonora deve il passaggio alla Compagnia Drammatica Città di Torino, diretta da cesare Rossi (1880). Inizialmente scritturata come Seconda donna con diritto a qualche prima parte, Eleonora diviene presto la Prima attrice della compagnia. Con questa investitura ufficiale, seppure ancora precaria, la Duse ricopre finalmente il ruolo principe della gerarchia teatrale per non abbandonarlo mai più. Nella compagnia di Cesare Rossi intanto matura, umanamente e artisticamente, grazie all'amalgama di un organico ben costruito e diretto, in cui recitano alcuni giovani attori destinati a fare carriera. Tra questi Flavio Andò (Primo attore), per lungo tempo uno dei compagni di scena preferiti da Eleonora.

 
Progettazione tecnica a cura di